M.O.P live a Cagliari Prima e unica data in Italia Venerdì 13 Aprile – F.B.I Club Quartu Sant'Elena, CAGLIARI (ITALIA)

Pubblicato il 22 marzo 2018 | da Nx of MassaK |

M.O.P live a Cagliari Prima e unica data in Italia

Venerdì 13 Aprile – F.B.I Club (Quartu Sant'Elena, CA)

Qualcosa si sta muovendo nella scena hip hop sarda, e a tutta l’aria di essere un cambiamento di grandi proporzioni.
Dopo anni di magra, di serate non degne di nota o di serate interessanti ma troppo sporadiche nel tempo, un gruppo di ragazzi con la voglia di dare una svolta a questo panorama asfittico ha deciso di avviare un progetto senza precedenti.

Venerdì 13 aprile, all’FBI di Quartu Sant'Elena (Cagliari), ci saranno gli M.O.P, duo hip hop hard-core che rappresenta uno dei pilastri fondamentali della scena internazionale.

Gli M.O.P, aka Billy Danzenie e Lil'Fame, non hanno bisogno di molte presentazioni. Incazzatissimi, cresciuti nel ghetto di Brownsville, a Brooklyn, mettono su gli M.O.P ispirandosi alla gang di cui facevano parte, la Mash Out Posse, guidata, tra l’altro, dal fratello maggiore di Lil’Fame, Big Mal, che finirà ammazzato in una sparatoria nel 1993, appena dopo il debutto degli M.O.P.. Non proprio dei gold boys, tutti Gucci e bling bling.
Questa vena realista viene fuori dalle loro liriche, brutali e aggressive, quasi sempre tutte censurate. Il successo arriva prima nei circuiti underground per poi esplodere nel 2000 sulla scena americana e internazionale, con l’album Warriorz, per la Loud Records, anticipato dalla celebre “Ante UP”, ormai un vero classico dell’hip hop hard core e seguito da un’altra pietra miliare, “Cold as Ice”.

Gli M.O.P sono ancora in piedi, e il 13 aprile sono pronti a incendiare l’FBI.

Ma le sorprese non finiscono qui. L’intera serata si preannuncia come una vera e propria jam, che metterà insieme agli M.O.P, con artisti sardi e nazionali. Infatti, sul palco dell’FBI, si esibiranno anche i GOOD OLD BOYS, nome nuovo ma vecchia conoscenza. Si parla del nuovo progetto dei Colle der Fomento, aka Masito, Danno e Dj Baro, insieme a Kaos One e Dj Craim. Uno “show comune”, un progetto nato per mettere insieme i pionieri dell’hip hop italiano, che regaleranno un live tra nuovi e vecchi pezzi.

Non potevano poi mancare gli artisti nostrani, da Sick Boy Simon dei Dirty Dagoes, a Real DABOMB, Il Doge, CetoSupreme, Riky + Dj Sputo, e il dj ufficiale della serata, Dj Krevitz. A fare da Master of Ceremonies, Uzi Junkana.

Un programma di tutto rispetto, per un evento che si preannuncia unico nel suo genere e per il quale sono già attive le prevendite.

La serata è da considerare come il primo capito dell’ambizioso progetto della B- good Company, brand nato a Cagliari nel 2017, con l’intento di portare sull’isola eventi internazionali legati alla cultura hip hop, non solo rispetto alla musica, ma anche a tutto ciò che riguarda la street art, la moda e il lifestyle, lontano da stereotipi tipicamente italiani che riguardano questo mondo.

L’obbiettivo della B- good Company è quindi quello di creare eventi che allarghino il panorama della scena sarda verso orizzonti più ampi.
Il concerto del 13 aprile, con i leggendari M.O.P a fare da protagonisti, come si è detto, è solo l’inizio, ma altre sorprese sono in cantiere.

La B- Good Company, per l’organizzazione della serata, si è avvalsa della collaborazione dei Dirty Dagoes, da anni impegnati nella produzione musicale e nell’organizzazione di eventi legati all’hip hop, dei quali Sick Boy Simon, in particolare, ha rivestito il ruolo di tour manager della band americana, e di Butterfly Skull, brand di streetwear nato nel 2012 in Sardegna, che si occupa anche di organizzazione di eventi legati alla scena hip hop.

La B- Good si è affidata all’operato di Sick Boy Simon e della Butterfly Skull, in quanto organizzatori, tra i numerosi eventi, dell’ unica data regionale degli ONYX, lo scorso 21 Ottobre (evento imperdibile, della serie che se ve lo siete persi...peggio per voi!)

Consigliamo quindi vivamente di accaparrarsi un biglietto per la serata di Aprile!

Screenshot 2018-03-22 16.59.52

Screenshot 2018-03-22 17.00.27¨
B- Good Company
collaborazione dei Dirty Dagoes

-Link Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1952081838376449/
-Pagine facebook organizzatori
B-good Company: https://www.facebook.com/bgoodcompany/
ButterflySkull: https://www.facebook.com/butterflyskull/
Dirty Dagoes: https://www.facebook.com/DirtyDagoesBeats/?ref=br_rs
Sick Boy Simon: https://www.facebook.com/SickBoySimon/

Biografia M.O.P.
M.O.P., sigla di Mash-Out Posse, è un duo hardcore hip hop proveniente da Brownsville, Brooklyn, composto dai rapper Billy Danzenie (alla nascita Eric Murray, 15 novembre 1974), e Lil'Fame (alla nascita Jamal Grinnage, 11 aprile 1976). Il duo è conosciuto per la violenza delle liriche e l'aggressività della voce. Il gruppo è noto anche per le molteplici collaborazioni con DJ Premier, uno dei più importanti e influenti produttori di sempre. Inoltre vengono considerati tra i pilastri fondamentali dell'hardcore hip hop. Non dotati di altissima fama specialmente nel panorama internazionale proprio perché si distinguano dagli altri rapper commerciali spesso legati a i mass media ma chiunque sia all'interno della cultura Hip Hop avrà sicuramente sentito parlare del duo, che secondo molti aspetti rappresenta il panorama dell'underground Hip Hop degli ultimi anni 90.

Amici fin da bambini, Billy e Fame, sono cresciuti in un quartirere degradato di Brooklyn, noto come Brownsville. Da ragazzi sono diventati membri della gang del quartirere chiamata Mash Out Posse e guidata da Big Mal, fratello maggiore di Lil Fame. Idue formarono un gruppo rap dandogli un nome che riprendesse quello della gang a cui appartenevano, M.O.P.. Inizialmente Fame era il DJ, successivamente, sotto gli incoraggiamenti del fratello, cominciò anche lui a scrivere le sue rime.

Big Mal fu ucciso in una sparatoria poco dopo il debutto degli M.O.P. nel 1993, con il singolo "How About Some Hardcore", canzone che appare anche nella colonna sonoradel film House Party 3. Il successo del singolo nell'ambiente underground, promosso attraverso un video realistico e a basso costo diretto dall'allora sconosciuto Hype Williams, portò i due alla pubblicazione dell'album di debutto To the Death. L'LP, pubblicato nel 1994 dalla Select Records, è un disco dalle sonorità dure e piene di rabbia. L'album è quasi completamente prodotto da DR Period.

Gli M.O.P. hanno avuto una cerchia piuttosto stretta di fan fino al 2000, anno in cui realizzarono l'album Warriorz, per la Loud Records. Le radio cominciarono a trasmettere il singolo "Ante Up", prodotto da DR Period con un campione preso dalla canzone "Soul Sister, Brown Sugar" di Sam & Dave. Il singolo divenne una hit e fece sì che l'album raggiungesse la venticinquesima posizione sulla classifica degli album della rivista Billboard. Il secondo singolo estratto da Warriorz è stato "Cold As Ice" (prodotto dagli stessi M.O.P., prendendo un campione da "Cold As Ice" dei Foreigner) e, nonostante quasi la metà del testo sia stato censurato, anche questo è stato molto trasmesso dalle radio. La canzone fu addirittura utilizzata dalla marca di dentifricio Ice White, per una pubblicità televisiva in Inghilterra.

Nel 2001, è stato realizzato un remix di "Ante Up" molto apprezzato dalle radio, con la partecipazione di Busta Rhymes, Remy Martin, e Teflon. Lo stesso anno i due hanno collaborato con la boy band Lyte Funky Ones, alla canzone "Life is Good" che ha raggiunto la posizione numero 82 della top 100 della classifica Billboard.

Nel 2002 la Loud Records è fallita, lasciando il duo senza un contratto. Nel 2003, la Sony/Columbia, ha pubblicato il greatest hits 10 Years and Gunnin'. Successivamente, gli M.O.P. hanno firmato per la Roc-A-Fella Records di Jay-Z e Damon Dash. La prima apparizione dei due per la nuova etichetta discografica è stata sull'album The Blueprint 2: The Gift & The Curse; avevano poi intenzione di pubblicare l'album Ghetto Warfare, ma il progetto fu rimandato. Gli M.O.P. hanno affermato di aver registrato altri due album:The Last Generation e Kill Nigga Die Slo Bluckka Bluckka Bloaoow Blood Sweat Tears and We Out.[1]

Il 24 luglio 2011, nell'episodio "Calibro 38" (titolo originale Thirty-Eight Snub), della quarta stagione della serie TV Breaking Bad, il brano Raise Hell, dall'album del 2004 Mash Out Posse, viene riprodotto nell'impianto Hi-Fi dal protagonista Jesse, per svegliare gli ospiti della festa avvenuta la sera precedente e continuare a festeggiare in sua assenza.

Il 5 marzo 2014 esce in free download il loro nuovo mixtape prodotto da dj Spot che vede i featuring di The X-Ecutioners, Busta Rhymes, Tephlon, Remy Martin, Gang Starr, Fat Joe, Snowgoons, Adam F., Jay Z, The Horns, Soulkast, Brahi, Termanology e Styles P.

Discografia M.O.P.

Albums:
1994 - To The Death
1996 - Firing Squad
1998 - First Family 4 Life
2000 - Warriorz
2004 - Mash Out Posse
2009 - Foundation
2011 - Sparta
2014 - Street Certified

Raccolte:
2003 - 10 Years and Gunnin'
2006 - Ghetto Warfare

Mixtape:
2005 - St. Marxmen
2014 - DJ Spot presents M.O.P. (Russia)

Singoli
"How About Some Hardcore" (1993)
"Rugged Neva Smoove" (1994)
"Dead & Gone" (1996)
"World Famous" (1997)
"Handle Ur Bizness" (1998)
"G Building" (2000)
"Ante Up" (2000)
"Ante Up (Remix)" (feat. Busta Rhymes, Remy Ma & Teflon) (2001)
Cold As Ice (2001)
"Hilltop Flava/Ground Zero" (2004)
"Murder Rate" (feat. Papoose) (2006)
"187" (2014)

 

CONDIVIDILO!


Autore

Comments are closed.